Val Venosta e ciclopista del Sole 2011

Abbiamo anche noi il nostro Bicigrill



Oggi ci spetta una giornata impegnativa dobbiamo arrivare al Lago  di Garda.  Ma allo stesso tempo volevamo dedicare un pò di tempo anche alla romana Tridentum o meglio conosciuta Trento.

Concentriamo la nostra visita al centro storico della città piazza Duomo e Castello Buonconsiglio, lasciamo la Trento dopo aver fatto la spesa e  riprendiamo la ciclabile.
Il fiume Adige è ancora il nostro "compagno di viaggio".

La giornata è calda e facciamo una sosta al Bicigrill di Nomi.
Passato Rovereto dopo la stazione Mori c'è un'importante bivio .Dritti la ciclabile continua e arriva a Verona noi invece giriamo a destra per la variante lago di Garda trentino ovvero Torbole - Riva del Garda.

Mancano  circa 18km la ciclabile procede in salita e attraversa Loppio dove una volta c'era un lago oggi prosciugato.
La ciclabile continua lungo saliscendi in mezzo al bosco fino ad arrivare ad una ripida salita .... siamo arrivati al Valico S. Giovanni. 

La ciclabile segue parallela la strada fino ad arrivare al centro di Nago. Finalmente scorgiamo il lago e ... abbiamo sbagliato strada ci troviamo su una specie di sterrato  ripidissimo ..... troviamo un signore che ci garantisce che quello sterrato ci porta in meno  di 10 minuti a Torbole.

Scendiamo dalla bici e decidiamo per la ripida discesa a piedi fino a Torbole dove ci "investe" un traffico di punta peggio di Bologna quando ci sono le fiere.

Iniziamo a cercare i campeggi che mi sono segnata e il primo che troviamo è "murato" hanno una piccola piazzola che noi prediamo al volo.

Ci accampiamo qui per 2 giorni.
Concludiamo la giornata con un bagno ristoratore al lago.



<< back

Non si viaggia per viaggiare, ma per aver viaggiato.
Alphonse Karr