Norvegia 2012

Il disgelo



Sono  ormai due giorni  che il tempo  non ci da tregua. Oggi era in programma una gita in barca presso il fiordo di Trollfjord.
Dobbiamo  rivedere il nostro  percorso il tempo  rimarrà così per altri 2 giorni  secondo il meteo. 
Decidiamo  di visitare la mattina Henningsvar "  la Venezia delle Lofoten" ma ci ha deluso,  forse la pioggia incessante non ci ha aiutato ad apprezzare la cittadina. Alle 16. 00 abbiamo  il traghetto a Svolvaer per Skutvik  il biglietto  lo facciamo  direttamente all'imbarco,   un giro per Svolvaer per ammazzare il tempo e poi  eccoci imbarcati.

Il tempo  peggiora speravo  di  vedere i Fiordi  dalla nave, ma le nuvole basse nascondono  ogni  cosa.  In due ore siamo  sulla terraferma e ritorniamo  verso Bodo  siamo  ormai  pronti per il rientro.

Sotto la pioggia  e con la temperatura appena in rialzo la Norvergia ci offre un altro incredibile spettacolo che abbiamo  battezzato il "Disgelo" da ogni   montagna o pendio  ruscelli, torrenti, rigagnoli  si  riversano  nella valle,  mai vista tanta acqua.
Dalle pareti nere e lisce delle montagne l'acqua ci regala spettacolari  disegni complessi reticoli, ne rimaniamo  affascinati.

Ci fermiamo  a dormire nell' altopiano desertico di Saltfjell al Circolo Polare Artico.



<< back

Non si viaggia per viaggiare, ma per aver viaggiato.
Alphonse Karr